I LAGHI DI REVINE E TARZO: UNA PATRIMONIO NATURALE DA CONSERVARE

I laghi di Santa Maria e di San Giorgio, situati nei Comuni di Revine Lago e Tarzo in provincia di Treviso, sono due bacini di acqua di origine glaciale che si configurano come  zone umide di grande importanza naturalistica, faunistica, e paesaggistica, e come tali, protetti dalle normative europee e nazionali. 

 Rientrano  nel sito di interesse comunitario ( S.I.C.) " Laghi di Revine" (IT3240014), ai sensi della direttiva n.92/43/CEE sulla salvaguardia degli habitat naturali e semi naturali, la flora e fauna.  Sono inoltre  tutelati con una fascia spondale di  300 metri della battigia lacuale con specifico vincolo paesaggistico ( decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), e  con vincolo idrogeologico (regio decreto legge n.3263/1923 e s.m.i.).  

I laghi sono oggetto di ricerca e monitoraggio da decenni.   Nel 2002 su iniziativa della Provincia di Treviso è stata prodotta una prima fondamentale ricerca limnologica che ha individuato la complessità e la delicatezza della situazione ecologica.  

 Nel 2012 La Valutazione Ambientale Strategica (VAS) effettuata dalla Commissione Regionale Vas a supporto del Piano di Assetto del Territorio Intercomunale (Pati) dei comuni della Vallata aveva evidenziato la diffusione dei fenomeni di inquinamento delle acque superficiali e del fenomeno eutrofico, confermando rapporti e ricerche precedenti.

 Nel corso degli anni sono stati monitorati dall'Agenzia ARPAV del Veneto nei vari Rapporti sullo stato delle acque, in particolare negli ultimi del 2019 (vedi:  sito Arpav) che da pagina 76 a pagina 85 prende in esame lo stato di salute dei laghi di Revine)  e del  2021 (vedi sito Arpav) dove è illustrata la situazione critica venutasi a creare negli anni e oggi aggravata dagli effetti dei cambiamenti climatici.  

 A luglio di quest'anno, tramite la stampa locale, i cittadini dei due comuni rivieraschi ( Tarzo e Revine Lago), vengono a conoscenza di un progetto per il  Lago di San Giorgio, denominato " Cortili Frattali-Il Borgo aumentato sul lago", che  prevede, la realizzazione di un “borgo galleggiante immerso nel lago “  con una superficie di  " 1.000mq complessivi di cui 600 calpestabili “ per un costo complessivo di 1.586.000 euro -  Il progetto rientra a pieno titolo nella politica della “valorizzazione turistica “ che tanti danni sta determinando ovunque sugli ecosistemi e ciò ha spinto il "Gruppo di cittadini a difesa dei Laghi"  ad approfondire l'impatto che un simile progetto  potrebbe avere sull'intero ecosistema , chiedendo il supporto della  Associazione Ecologista " Gruppo d'intervento giuridico" di Cagliari per  inoltrare un'istanza di accesso civico, e raccogliere le  informazioni ambientali ed avanzare richiesta di adozione di provvedimenti contro lo  snaturamento della piccola zona umida protetta.   Recentemente, a settembre di quest'anno ( 2022) , il Gruppo a Difesa dei Laghi, ha documentato fotograficamente dall'alto la situazione dei laghi.  

 La documentazione fotografica  ha individuato un aumento della massa algale che si è sviluppata nonostante gli  interventi di  sfalcio superficiale delle alghe con una barca taglia-alghe acquistata dai Comuni nel 2021.

 Le fotografie sono state inviate con una segnalazione legale alle  Autorità competenti: i  Sindaci di Tarzo e Revine Lago, l'Arpav, gli Uffici Regionali competenti e il Reparto per la Biodiversita  dei Carabinieri Forestali .  

 Il Gruppo Cittadini intende impegnarsi per affrontare questa situazione e i rischi di una distruzione dell'ecosistema laghi e per favorire politiche di conservazione di questi  habitat naturali che sono unici e importantissimi per la vita faunistica e vegetale, per salvaguardare l'acqua come risorsa vitale e bene comune,  per ridisegnare la gestione urbanistica invertendo lo sviluppo urbanistico e cementificatore a favore di una  rinaturalizzazione della fascia di riviera, per ripensare il modello di sviluppo fondato sul turismo che nel lungo periodo rischia di diventare inquinante e controproducente.  

Revine Lago, 20 ottobre 2022  

Gruppo di cittadini a difesa dei Laghi - Associazione Mamme Revine Lago