SOSTENIAMO IL COMITATO DIFESA LAGHI per la salvaguardia degli habitat della biodoversità e contro le speculazioni turistiche



Piscine, passerelle, piattaforme, spiaggette chic ....  Le immagini che pubblichiamo illustrano una proposta (datata 2022) per la riqualificazione dell'area "ex Cibello" situata nel lago di Santa Maria (a confine tra Revine Lago e Tarzo), fortunatamente il progetto non è stato avviato  grazie alle norme di tutela dettate dal Piano Ambientale del Parco.

A distanza di un anno, l'amministrazione di Revine Lago con delibera 35 del 04.10.2023, ha approvato alcune modifiche al Piano degli Interventi con conseguente indebolimento delle norme del Piano Ambientale. Questa è la nuova "prostituzione del Territorio".

Ma i laghi sono habitat di molte specie animali e vegetali che sopravvivono grazie ad un equilibrio che l'uomo, troppo spesso, spezza. Gli effetti dell’azione umana sono a volte permanenti, e l’equilibrio turbato non riesce più a essere ripristinato. Affinché l’ecosistema naturale possa ritrovare il suo equilibrio si deve eliminare l’elemento di disturbo: questo vuol dire che noi, esseri umani, dobbiamo modificare la nostra interazione con l’ambiente, ricordandoci di farne parte.

Queste scelte amministrative dimostrano una totale mancanza di conoscenza e di coscienza! Chi sta pianificando la distruzione del Territorio ci denigra definendoci " ecoimbecilli " credendosi più furbi degli altri. 

Basta progetti turistici a scapito della biodiversità

Vedi articolo con foto su www.laghirevinelago.it